logo
adsl

 

Il modem è una apparecchiatura che serve per mettere in contatto due computer distanti fra di loro, tramite la linea telefonica analogica o digitale.
La parola modem deriva da una sintesi dei termini “modulatore” e “demodulatore” ed esprime il suo funzionamento con le linee telefoniche analogiche, per le quali è nato. Queste linee sono adatte alla trasmissione di suoni, non di impulsi digitali.
I bit, quindi, non possono transitare così come sono, ma devono essere prima trasformati in suoni, o meglio in “fischi” modulati. Questa è la prima funzione del modem: ricevere i bit dal computer e trasmetterli come suoni.
La seconda funzione del modem è di compiere il procedimento inverso: trasformare i suoni modulati, che arrivano dalla linea telefonica, in bit da inviare al computer.
Con questa “traduzione simultanea” due computer possono scambiarsi dati trasmettendosi “fischi”. E’ lo stesso procedimento utilizzato dai fax, ed a tutti è capitato di comporre un numero telefonico e di sentirsi rispondere da una serie di fischi acuti: è la “voce” di un fax che risponde al telefono.
Utilizzando la stessa procedura di modulazione/demodulazione, modem e fax possono quindi essere integrati in una stessa apparecchiatura, il modem/fax.
Nelle moderne reti domestiche spesso esiste l'esigenza di possedere un modem Wireless per poter navigare liberamente senza fili, ma a prescindere da questo sono necessari anche nella propia dotazione un Hub e un Router.
L' hub
è un piccolo dispositivo che ti consente di collegare diversi cavi Ethernet insieme. Qualcosa di simile a un cavo di estensione Ethernet.
Un router (chiamato anche gateway residenziale) è come un hub con un cervello. Può determinare quale dispositivo deve ricevere un determinato segnale. Per semplicità di utilizzo, i router sono sicuramente la cosa migliore.